I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Image






RISE-ALB: Rafforzamento dell’Imprenditorialità Sociale in Albania

Origine del Progetto 


Il progetto RISE-ALB si realizza sull’intero territorio albanese, con particolare attenzione alle aree di Fier e Permet dove, da anni, operano ENGIM e CESVI. L’obiettivo del progetto è quello di migliorare l’inclusione socio-economica di persone svantaggiate (specificatamente donne, persone con disabilità e giovani delle aree rurali), anche attraverso il rafforzamento delle OSC locali che ne tutelano i diritti. 

In particolare, il progetto mira a sostenere lo sviluppo delle imprese sociali, identificate dalla normativa locale e dalle pratiche europee quale strumento ideale per favorire la formazione e l’inserimento lavorativo di categorie socialmente vulnerabili. Infatti, le statistiche nazionali dicono che: 

  • Il 30% dei giovani albanesi (15-29 anni) non lavora, non studia e non segue corsi di formazione (NEET); 
  • Le donne hanno difficoltà di accesso al mercato e disparità retributive (-17% rispetto agli uomini);
  • Le persone con disabilità sono tuttora considerate non capaci di poter svolgere un lavoro e sono di sovente escluse da percorsi di formazione ed inserimento lavorativo (1% dei beneficiari del programma nazionale di stimolo all’occupazione). 

L’impatto generato interessa non solo le persone svantaggiate coinvolte nei percorsi di formazione e lavoro, che tramite il progetto diventano soggetti economicamente attivi nella comunità e modelli positivi di cambiamento per altre persone in condizioni simili; ma anche le OSC locali che, migliorando competenze e organizzazione, potranno mettere in campo iniziative di imprenditoria sociale anche dopo il termine del progetto, facilitati da un contesto politico-istituzionale facilitante e da un crescente interesse del settore privato profit. 

Informazioni Generali

 Località: Fier, Permet e Tirana, con interventi possibili sull’intero         territorio nazionale

  Data di avvio: 2021

  Durata: 36 mesi 

  Settori di Intervento: impresa sociale

  Gruppi Target:

  Donne
  Persone con disabilità
  Giovani delle aree rurali 

  Costo Totale: 1.512.304,00 Euro 

 

Obiettivi
L’obiettivo generale del progetto è di potenziare, migliorare e incrementare l’inclusione socio-economica di donne e giovani che si trovano in difficoltà e di persone con disabilità.  

Nello specifico, l’obiettivo è quello di rafforzare l’economia sociale albanese tramite il rafforzamento delle organizzazioni della società civile e la creazione di imprese sociali che garantiscano l’inclusione socio-economica di persone appartenenti a categorie svantaggiate (in particolare donne, giovani e persone con disabilità).

Attività
Tra le attività principali troviamo:

- Migliorare l’efficacia e l’inclusività  delle politiche a sostegno della  imprenditoria     sociale e del riuso dei beni confiscati.
- Favorire iniziative sperimentali di formazione ed inserimento lavorativo di persone   svantaggiate.
- Rafforzare le capacità delle organizzazioni della società civile nel campo   dell’imprenditoria sociale.

Partner 

    • CESVI – Cooperazione e Sviluppo 
    • Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio (ERVET)
    • Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie (Libera) 
    • Università Cattolica del Sacro Cuore (UniCatt) – Alta Scuola Impresa e Società (ALTIS) 
    • Consorzio Sociale Fare Comunità 
    • Idea 2020 srl 
    • Federazione Italiana Cuochi (FIC) 
    • Agenzia per l’Amministrazione dei Beni Sequestrati e Confiscati (AAPSK) 
    • Municipio di Fier 
    • Municipio di Permet 
    • Qendra Sociale Murialdo (QSM)

Finanziatori

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)