I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Image
Image

Primo esempio nel suo genere in Albania, questa pasticceria si propone di creare un modello nuovo di lotta alla mafia attraverso l’impresa sociale, l’integrazione e la formazione professionale.

Il progetto è finanziato dall’Unione Europea e rientra in una prima sperimentazione di riutilizzo dei beni confiscati dalla criminalità sviluppata dall’organizzazione Partners Albania.

Il “modello” Ke Buono! Mette l’impresa sociale al centro di un processo di integrazione delle fasce più deboli della popolazione attraverso il lavoro e la formazione. 



Il progetto “RISE-Alb” - finanziato da AICS, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, insieme a “PartnersAlbania” e AAPSK - è un intervento complesso, che vede come stella polare il rafforzamento dell'imprenditorialità sociale. Tra le componenti del progetto c’è la definizione e l’avvio di un programma di “sub-granting”. Obiettivo dell’azione è quello di sostenere, almeno, cinque imprese sociali su tutto il territorio albanese, di cui almeno due da realizzarsi su proprietà confiscate alla criminalità. Durante questa fase si è aggiunto il sostegno di OSCE – l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa -, con il progetto “Support and enhance civil society initiatives to foster legality and the social and entrepreneurial re-use of confiscated assets", che ha garantito un ulteriore supporto all’azione. Di seguito le due call del progetto

PARTECIPA

Sostieni anche tu il progetto