I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

RRUGA E PARË – LA PRIMA STRADA

La mia prima esperienza di volontariato la sto vivendo qui a Fier, in Albania. Un posto che con le sue sfumature ti fa sentire, comunque, a casa. Sono un volontario che partecipa al progetto SVE “Enjoy the difference”. Mi trovo a Fier da, ormai, due mesi, che sono trascorsi tra un treno di emozioni e un arricchimento della mia persona da tutti i punti di vista. Ancora mi chiedo perché ho aspettato di arrivare a 25 anni per concedermi un'esperienza del genere.

Qua mi occupo, insieme ai miei colleghi, dei bambini rom. Iniziamo la mattina con l'accompagnamento, con il “furgon”, dal loro villaggio alla scuola di Zhupan e continuiamo la mattinata con il sostegno scolastico, concludendo con il loro ritorno a casa ai loro villaggi. Con queste poche righe non potete immaginare le emozioni che mi attraversano, perché vivere la loro situazione ed affrontarla insieme a loro, anche solo per una mattinata, mi fa sentire “uno” di questo mondo. Un loro abbraccio, un loro sorriso, una loro ricerca di attenzioni, una mano stretta quando attraversiamo la strada mi fanno sentire di avere la loro fiducia e la loro accettazione. Ed avere così tanto con così poco ti dà voglia di dare sempre di più.


Il pomeriggio lo trascorro in oratorio al Centro Sociale Murialdo. Un secondo momento della giornata che passa tra giochi e attività con bambini e ragazzi che, come ognuno di noi, hanno bisogno di svagarsi. Poterli aiutare a fare ciò è una bella soddisfazione, ma non più di vederli ridere e divertirsi scoprendo, grazie alle attività artistiche, talenti e passioni che neanche immaginavano di avere.


Quando torno a casa la sera e ritrovo le mie divertentissime colleghe mi rendo conto che la mia giornata, nonostante mi faccia arrivare a casa stanco, è la giornata che voglio. Perché non smetto mai di essere contento, di provare belle emozioni, di divertirmi, di mettermi alla prova, di crescere, di vivere. FALEMINDERIT JUVE, RRUGA E DYTË ËSHTË NESËR. “Grazie a tutti, la seconda strada è domani”

 

powered by
Socialbar