I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

TITOLO

POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE “MURIALDO SECONDARY SCHOOL” E DEL “VOCATIONAL CENTER” DI LUNSAR – SIERRA LEONE

 

SETTORE

FORMAZIONE PROFESSIONALE

BUDGET

Euro   79.235,00

STATO
ATTUALE

REALIZZATO

RUOLO

Ente realizzatore

PARTNER LOCALE

Scuola tecnica secondaria “Murialdo Secondary School” di Lunsar, Sierra Leone

ENTE FINANZIATORE

Regione Sicilia

CONTRIBUTO CONCESSO

Euro   79.235,00

 

INIZIO ATTIVITÀ

 

DURATA

12 Mesi

DESCRIZIONE
SINTETICA

 

DESCRIZIONE

Il progetto ha come finalità il miglioramento della qualificazione professionale e dell’inserimento lavorativo dei giovani Sierraleonesi, attraverso il potenziamento del sistema di formazione professionale già operante per iniziativa dei partners  locali.

Le scuole professionali di Lunsar “Saint Joseph Vocational Institute” e “Murialdo Secondary SChool” sono una emanazione della Congregazione dei Giuseppini del Murialdo, ed operano da più di 25 anni in ambito educativo e umanitario, con attività di animazione giovanile e interventi di formazione professionale, in convenzione con il Ministero dell’Educazione.

Il potenziamento dell’attività di formazione verrà attuato attraverso la predisposizione di opportuni moduli formativi nel settore dell’Information Technology,  fornendo, alle due scuole, nuove attrezzature didattiche e materiali per l’apprendimento teorico e per le  esercitazioni pratiche e svolgendo un’attività di riqualificazione del personale e dei formatori in particolare.

Dovranno essere acquisite, infatti, dai formatori, le competenze necessarie per potere utilizzare gli strumenti informatici a supporto delle attività produttive e potere a loro volta, completato il percorso di formazione, formare i giovani allievi delle scuole.

L’introduzione di moduli formativi nel settore dell’Information Technology risponde ad una esigenza non più rimandabile specialmente nelle scuole che sono già in grado di assicurare un elevato grado di preparazione professionale come i due istituti partner del progetto dai quali escono i tecnici con le migliori performances di tutta la nazione. Nel 2007 il Murialdo Secondary School è risultato essere il secondo miglior istituto di tutta la Sierra Leone.  Le nuove tecnologie rappresentano, per un continente isolato e arretrato come l’Africa, una potenzialità enorme di connessione, interazione, formazione e sviluppo. E la capacità di utilizzare tecnologia appropriata per accedere e creare informazione rappresenta ora un imprescindibile motore dello sviluppo economico e sociale.

 

Per raggiungere tali obbiettivi saranno svolte le seguenti azioni:

 

Acquisto delle attrezzature, istallazione e collaudo.

Le attrezzature costituiscono l’asse portante dell’intervento e sono state individuate attraverso un diretto confronto con i  Direttori delle due scuole coinvolte;

 

Realizzazione dei corsi di aggiornamento per il personale docente.

Saranno effettuati brevi corsi, per l’aggiornamento del personale insegnante anche alla luce dei nuovi strumenti didattici offerti dal progetto.

 

Predisposizione di  adeguati sussidi didattici agli allievi.

In Sierra Leone i libri scolastici scarseggiano e sono molto costosi. Di solito gli alunni studiano sugli appunti presi nel corso della lezione. Con il progetto si vuol dare la possibilità agli allievi di elevare il loro livello di conoscenza e di apprendimento di materie tecniche studiando su  testi adeguati, redatti dagli stessi docenti della scuola e stampati in loco.

 

Istituzione di  un nuovo corso professionale nel campo dell’Information & Technology.

Tale corso, organizzato in forma modulare, integrerà gli altri già esistenti rispondendo alle molteplici esigenze in termini di competenze da acquisire rilevate sul territorio.

 

Monitoraggio e Valutazione dell’Intervento.

La valutazione viene sviluppata parallelamente alla realizzazione dell’intervento per mantenerne la giusta direzione e per produrre i cambiamenti necessari, coerenti con gli esiti attesi ed  investe tutti gli aspetti delle azioni definite dal progetto e ne valuta  l'efficacia, l'efficienza e la qualità. Il monitoraggio  ha lo scopo di verificare e garantire il perseguimento degli obiettivi prefissati attraverso il controllo dei processi.

Tende  all'accertamento e alla descrizione puntuale dell'avanzamento del progetto e nella segnalazione tempestiva di discrepanze rispetto a quanto programmato.

Monitoraggio e valutazione formano un binomio, in quanto le informazioni generate dalle attività di monitoraggio costituiscono la materia prima delle attività valutative vere e proprie.

 

Risultati attesi

 

In generale ci si attende che con le azioni previste dal progetto le scuole coinvolte possano migliorare significativamente le capacità di formazione e di diffusione delle nuove tecnologie nel campo dell’Information Technology. (IT)

In particolare i risultati attesi vanno considerati sotto l’aspetto educativo-formativo e  occupazionale-produttivo. E puntano ad ottenere una piena efficienza e capacità operativa attraverso:

il potenziamento dei sussidi didattico-pedagogici

l’istituzione di nuovi corsi professionali e di nuovi laboratori

l’ammodernamento della didattica, nel rispetto dei programmi scolastici governativi,  con l’integrazione di nuove conoscenze e l’utilizzo di strumenti metodologici appropriati

insegnanti e assistenti tecnici più preparati, aggiornati e capaci di soddisfare i bisogni educativi

 

In dettaglio, i risultati attesi nell’ambito  dell’educazione e della formazione professionale sono:

Personale docente aggiornato

Fornitura di adeguati sussidi didattici agli allievi

Equipaggiamento con appropriate  attrezzature di due laboratori informatici

Istituzione di un nuovo corso professionale in Information Technology

1400 allievi formati nel campo dell’IT con competenze specifiche al loro percorso curriculare

 

Per quanto riguarda i risultati attesi nell’ambito dell’attività lavorativa e produttiva  ci si attende che, con il progetto, un numero elevato di ex allievi possa utilizzare quanto acquisito per migliorare le proprie competenze come dipendente, lavorando in proprio o in forma associativa/imprenditoriale.

powered by
Socialbar