I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

MARIA LUISA CORTINOVIS E' LA VOLONTARIA DELL'ANNO 2014

E’ Maria Luisa Cortinovis, volontaria dell'ACCRI in Ecuador, la vincitrice del premio “Volontario internazionale dell'anno 2014”. L'assegnazione è avvenuta durante l'udienza privata di Papa Francesco con le associazioni cattoliche di cooperazione internazionale che aderiscono alla FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario).

La vincitrice lavora dal 1971 a La Troncal, nella provincia andina del Cañar in Ecuador, insieme al marito Sergio Beretta,  Qui hanno contribuito a creare l’Unità Educativa San Gabriel, che oggi è una realtà formativa di eccellenza che accoglie circa 800 studenti, garantendo lo studio a bambini e giovani provenienti dalle famiglie più povere.

"La vostra Federazione - ha detto Papa Francesco rivolgendosi ai volontari della FOCSIV - svolge una preziosa azione nel mondo. E’ immagine di una Chiesa che si cinge il grembiule e si china a servire i fratelli in difficoltà".

Il premio, giunto alla XXI edizione, è un evento organizzato in occasione della Giornata Mondiale del Volontariato, indetta dalle Nazioni Unite il 5 dicembre, per valorizzare l’impegno concreto di migliaia di persone nel mondo a costruire relazioni di fraternità, radice di pace e di giustizia.

Le candidature erano state raccolte in tutte le realtà italiane impegnate nella solidarietà internazionale (associazioni, ONG, Centri Missionari e Diocesi etc), le quali potevano candidare un loro volontario, purché in servizio da lungo periodo.

Alle organizzazioni è stato chiesto anche di realizzare un video sull’esperienza del volontario selezionato come presentazione per la candidatura. Criterio fondamentale era l’aver creato relazioni di fraternità - nel senso ricordato da Papa Francesco quando ha sottolineato che la fraternità è “radice della pace” -. Altri criteri preferenziali per la scelta del candidato, il progetto in cui esso era è impegnato: cibo giusto per tutti, finanza al servizio dell’uomo e relazioni di pace.

Le votazioni per scegliere i 4 finalisti sono state raccolte on line sul sito di Famiglia Cristiana e si sono concluse lo scorso 24 agosto con 11.449  voti registrati. I candidati sono stati  Maria Luisa Cortinovis (Ecuador con ACCRI-Socio FOCSIV); Marco De Luca  (Cuba con Semi di Pace International); Elena Magoni (Kenya con Ai.Bi.) Gianfranco Morino (Kenya con World Friends).

La giuria - composta da Gianfranco Cattai, presidente FOCSIV; don Michele Autuoro, direttore  della Fondazione Missio; Pietro Barbieri, portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore; don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, Paolo Ruffini, direttore di TV2000, Marco Tarquinio, direttore di Avvenire -, ha scelto il vincitore tra questi quattro candidati.

Partner del premio sono la Fondazione Missio e il Forum Nazionale Terzo Settore, mentre i media partner sono Famiglia Cristiana, TV2000 e Avvenire. L’iniziativa può contare sul patrocinio di Radio Vaticana e del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e sul contributo dell’Ambasciata degli Stati Uniti presso la Santa Sede, Raptim Travel, KLM e Fondazione Cariplo.

 

 

powered by
Socialbar