I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

EBOLA: CONTINUA LA MISSIONE IN SIERRA LEONE

Termometro laser, mascherina, guanti e un telefono cellulare ad ogni capo villaggio della zona intorno al “St. John Of God Hospital”. Questo il primo passo del piano concordato fra ENGIM, Rainbow for Africa ed il WHO a Lunsar. Sul St John Of God Hospital incidono, infatti, 60 comunità rurali, alcune anche abbastanza lontane, proprio quelle dove stanno crescendo i casi di ebola.

Per queste comunità, oltre all'opera di sensibilizzazione impostata da Padre Michael e Gerald (Rainbow for Africa) è stato previsto di individuare un responsabile (capovillaggio o persona conosciuta come fidata) e dotarlo di un termometro laser, mascherina, guanti e di un telefono con l'impegno di misurare tutti i giorni la temperatura ai suoi vicini e famigliari, e chiamare aiuto nel caso qualcuno manifesti febbre.

Stiamo già acquistando i termometri laser che contiamo di inviare rapidamente con i telefoni cellulari. A questo punto chiediamo una mano a tutti i nostri amici: i nostri cassetti sono pieni di vecchi telefoni cellulari, alcuni funzionanti ma messi da parte per comprare l'ultimo modello di smartphone. Chi volesse donarli per contribuire a questo progetto scriva a questa mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Per aiuti: Conto Corrente Banca Popolare di Sondrio, codice IBAN IT 78 E 05696 03217 000003166 X92

LEGGI LO SPECIALE SULL'EMERGENZA EBOLA IN SIERRA LEONE

powered by
Socialbar