I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

APPROVATO DAL MAE UN NUOVO PROGETTO ENGIM DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO

E’ stato approvato ieri, dal Comitato Direzionale del Ministero degli Affari Esteri, il progetto “Nuove finestre sul mondo – Cooperazione allo Sviluppo e Immigrazione”, un programma di Educazione allo Sviluppo promosso dall’ENGIM in consorzio con sette ONG ed in partenariato con altre cinque.

La finalità è di sensibilizzare, educare e coinvolgere il mondo dei giovani, degli operatori sociali, ed in generale dell’opinione pubblica, sulle problematiche connesse agli immigrati, ai rifugiati e all’aiuto della cooperazione italiana nei loro Paesi d’origine.

Destinatari del progetto sono il mondo della scuola e quello della società civile. Si calcola che i beneficiari diretti siano, almeno, 12 mila studenti ed i loro insegnanti (circa 200) di scuole medie superiori distribuite in 18 regioni italiane.

“Mai come in questo momento è importante investire risorse nel diffondere una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione che passi attraverso la comprensione del mondo del sottosviluppo e della necessaria cooperazione fra i popoli - spiega Francesco Farnesi, direttore di ENGIM -. Le azioni che intendiamo adottare favoriranno nei giovani il convincimento che la diversità culturale, e la cooperazione allo sviluppo, non sono solo un problema ma soprattutto una potenziale ricchezza per tutti noi”.

Alla realizzazione del progetto è prevista anche la partecipazione del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR), di AGISCUOLA, dell’UNESCO e del MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

powered by
Socialbar