I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

ECUADOR. AVVIATO IL DIALOGO FRA LE PARTI

Di Valentina Vipera, cooperante FOCSIV. Dopo un fine settimana particolarmente difficile per l’Ecuador, e dopo 12 giorni di proteste e destabilizzazione del contesto sociale e politico, oggi, domenica 13 ottobre in diretta tv, il presidente della repubblica Lenin Moreno e i presidenti delle comunità indigene si sono riuniti con la mediazione della Conferenza Episcopale Ecuadoriana e delle Nazioni Unite, per trovare un accordo che riportasse la pace nel Paese, dopo gli avvenimenti violenti degli ultimi giorni.

Alle 22, dopo uno spazio di consultazioni private, è stato proclamato dal coordinatore residente delle Nazioni Unite, Arnaud Peral, l'accordo raggiunto dalle parti: le parti si sono impegnate a rivedere la stesura del contestato articolo 883, e alla redazione di una nuova riforma, che tuteli economicamente le categorie vulnerabili e la natura dello Stato plurinazionale ecuadoriano.

Il presidente della CONAIE (Confederazione delle Nazionalità Indigene dell'Ecuador), Jaime Vargas, ha invitato le comunità indigene a interrompere lo sciopero.

Le ferite sono ancora aperte nel Paese, ma dopo l'apertura del dialogo tra le fazioni, si spera in un ritorno veloce ritorno alla normalità, per il Paese e per tutti noi.

powered by
Socialbar