I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

ENGIM Internazionale (Formazione, Cooperazione, Sviluppo)

"Fare il bene e farlo bene" (San Leonardo Murialdo)

IL 16 LA GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE

IL 16 LA GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE
Sapevi che nel mondo 815 milioni di persone vanno a letto affamate, mentre circa 1,9 miliardi di persone sono in sovrappeso? Il mondo ha lanciato la sfida per raggiungere l'obiettivo Fame Zero e una migliore alimentazione entro il 2030. Gli Stati non possono però farcela da soli: ognuno ha il proprio compito. Per sensibilizzare a tutto questo la FAO ha promosso, per il 16 ottobre, una nuova Giornata Mondiale per l’Alimentazione. Numerosissime le iniziative organizzate anche nel nostro Paese da istituzioni ed associazioni.

Il 12 ottobre la Farnesina ospita il Seminario “il valore della tradizione: sapere innovare senza sprecare. Le produzioni locali per promuovere la salute, la salvaguardia dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile”.

La fame nel mondo torna a crescere: secondo i più recenti rapporti FAO, oltre 815 milioni di persone hanno sofferto di malnutrizione cronica nel 2016, 38 milioni in più rispetto al 2016. Conflitti, cataclismi legati al cambiamento climatico, rallentamento economico sono alla base di tale peggioramento, e rischiano di erodere i progressi compiuti nella lotta contro la fame e la malnutrizione. Poiché l’80% della popolazione povera vive nelle zone rurali e dipende quasi totalmente da agricoltura, pesca e selvicoltura, l’obiettivo Fame Zero richiede una trasformazione dell’economia rurale. La Conferenza si propone di evidenziare quei processi e quelle metodologie migliorative della produttività in agricoltura nel rispetto di uno sviluppo pienamente sostenibile, adottando un approccio equilibrato, multisettoriale e basato su solide evidenze scientifiche.

Il Seminario sarà aperto dalla Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Emanuela del Re, cui seguiranno interventi istituzionali e dei Vertici delle Organizzazioni Internazionali basate a Roma.

Con la moderazione del Prof. Andrea Segrè dell’Università di Bologna, seguirà una tavola rotonda sul ruolo delle conoscenze tradizionali, delle diete salutari e dei prodotti di qualità nello sviluppo sostenibile e nella nutrizione. Verranno successivamente illustrate le iniziative di Cooperazione più rilevanti in questi settori.

L’evento si concluderà con la presentazione dello chef stellato Carlo Cracco della sua iniziativa “Cracco in cucina per l’Ambiente”, con suggerimenti e formule per un utilizzo consapevole. Parteciperà infine Giobbe Covatta in qualità di testimonial della campagna spreco zero 2018/2019. L’ Orchestra di Piazza Vittorio eseguirà alcuni brani come intermezzo musicale tra le due sessioni. Infine sarà esposta la Mostra “Primo non sprecare, secondo Altan. Lo spreco formato vignetta”.

powered by
Socialbar